I motivi che hanno portato al vasto impiego del motore diesel risiedono nella superiore efficienza ottenuta grazie alla combustione in condizioni di pressione e temperatura molto elevate. Il tasso di efficienza massimo di un motore diesel moderno, ovvero la capacità di convertire il contenuto energetico del carburante in potenza utile, è del 45% circa, con potenziali margini di ulteriore miglioramento. Rispetto a un veicolo con un corrispondente carico di trasporto nell’anno 1970, il consumo di carburante di un mezzo moderno è stato ridotto del 40% circa.
Il gruppo Volvo è da anni impegnato nella ricerca della massima efficienza energetica e della tecnologia ibrida. Volvo Trucks vanta oltre 20 anni di esperienza in questo settore : la prima soluzione ibrida fu presentata nel 1985. La versione più recente consente di risparmiare fino al 20% del carburante rispetto a un veicolo diesel di pari portata e potenza impiegato per operazioni di distribuzione.
Anche Volvo Penta ha contribuito per anni alla costruzione di motori ed accessori per imbarcazioni commerciali diesel-elettriche. Questa tecnologia può anche essere usata nelle imbarcazioni leisure. Incrementarne la consapevolezza ambientale guiderà probabilmente Volvo Penta verso il suo sviluppo.